Storia

Si racconta che intorno al 1760 sull’isola di Java il botanico olandese Dott. C.L. Blume durante una delle sue escursioni vide da lontano un gruppo di circa 20 farfalle che volteggiavano praticamente immobili intorno ad un albero. Quando si avvicinò scoprì che si trattava di orchidee. In seguito le chiamò Phalaenopsis. Portò queste piante presso i giardini botanici reali in Inghilterra. Solo i più ricchi e le famiglie reali potevano permettersi queste piante molto esclusive. E questo la dice lunga sul loro particolare valore decorativo. 10 anni fa il Professor Morel, francese, ed il Professor Knudson, americano, hanno sviluppato un metodo per riprodurre la Phalaenopsis in grandi quantità. Grazie a questo metodo la Phalaenopsis è giunta alla portata anche di altre persone.